Il primo trimestre 2021 dei mercati azionari

Pubblicato il 16/04/2021 -
Un’analisi dell’andamento dei mercati azionari, rappresentati dalle macrocategorie e microcategorie Quantalys.

 

Il primo trimestre 2021 si è concluso positivamente per i mercati finanziari, che proseguono il loro trend al rialzo, con la macrocategoria Quantalys Azionario che ha registrato una performance del (+ 7,73%) a fronte di un (– 20,41%) messo a segno durante lo stesso periodo dell’anno precedente. Tutte e sei le macrocategorie considerate nell’analisi hanno registrato performance cumulate positive. L’Azionario America del Nord ha visto la performance più elevata, pari a + 11,33%, seguita dall’Azionario Globale e dall’Azionario Europa, distanziate di quasi 3 punti percentuali, che hanno registrato performance, rispettivamente pari al + 8,15% e al + 7,55%.

Al contrario, sono le categorie Azionario Asia e Azionario Paesi Emergenti ad aver registrato le performance più basse all’interno del primo trimestre, pari rispettivamente al + 7,14% e al + 6,60%.

Entrando nel dettaglio dei singoli mesi del trimestre, durante il mese di gennaio, tutti i mercati azionari, ad eccezione dell’Azionario Europa, che ha registrato una performance leggermente negativa (-0,46%), hanno chiuso il mese in territorio positivo. Il mese di febbraio ha visto una spinta verso l’alto delle performance, con la macrocategoria Azionario che passa da un + 0,90% del mese di gennaio, a un + 2,06% a fine febbraio. In questo mese, la categoria migliore è stata l’Azionario America del Nord che ha registrato un rendimento del + 3,55%.

Questo trend positivo si conferma anche per il mese di marzo, dove la performance della macrocategoria Azionario raddoppia, passando a + 4,62%. In questo ultimo mese l’Azionario America del Nord (+ 6,61%), l’Azionario Globale (+ 5,11%) e l’Azionario Europa (+ 5,55%) hanno registrato performance molto positive, che sono state in grado di recuperare i bassi rendimenti, addirittura negativi per il mercato europeo, fatti registrare durante il primo mese del 2021.

 

Di seguito viene fornita una rappresentazione grafica dell’andamento medio delle sei macrocategorie azionarie nel corso del I° Trimestre del 2021 elaborata tramite lo strumento di confronto Quantalys.

 

 

La figura evidenzia l’andamento dei mercati azionari, che hanno caratterizzato il I° Trimestre del 2021. In particolare, una lettura orizzontale degli andamenti mostra come le performance delle varie macrocategorie abbia seguito un trend positivo al rialzo nel corso dei tre mesi considerati, soprattutto per l’Azionario Europa e l’Azionario America del Nord.

 

I° Trimestre 2021 molto positivo per tutte le microcategorie geografiche dell’Azionario Globale, dell’Azionario America del Nord e dell’Azionario Europa, che hanno chiuso il trimestre con performance in territorio positivo.

In termini di stili di gestione, è lo stile value che ha guidato le performance al rialzo dei mercati finanziari, con rendimenti pari all’ 11,82% per l’Azionario globale value, all’ 11,84% per l’Azionario Area Euro value, al 10,76% per l’altra categoria del mercato europeo l’Azionario Europa value e addirittura del 16,83% per la categoria Azionario USA value.

Il comparto growth, all’opposto, è quello che ha registrato le performance minori (5,00% l’Azionario globale growth; 5,01% l’Azionario Euro growth, 5,67% l’Azionario Europa growth e 6,37% l’Azionario USA growth).

In linea con quanto visto per le macrocategorie, entrando nel dettaglio dei singoli mesi, anche a livello micro, il mese di gennaio è stato quello che ha fatto registrare le performance più contenute. Per l’Azionario Globale e l’Azionario America del Nord, le corrispondenti microcategorie, eccezion fatta per l’Azionario Canada (- 0,08%), hanno concluso il mese in territorio positivo, mentre, per l’Azionario Europa le conclusioni risultano opposte, dove solamente il comparto small cap è riuscito a registrare delle performance positive. In particolare, si fa riferimento alle categorie Azionario Europa small cap (+ 0,42%) e all’ Azionario Area Euro small cap (+ 1,50%).

I mesi di febbraio e marzo, vedono un rialzo generalizzato delle performance per tutti e tre i mercati con livelli di rendimenti tutti in territorio positivo e ben al di sopra del mese di gennaio.

 

Con riferimento al mercato asiatico e ai mercati emergenti, il I° Trimestre 2021 si chiude con un bilancio positivo anche a livello di microcategorie. In Asia, tutte le microcategorie registrano performance positive, sia sull’intero trimestre che all’interno di ogni singolo mese, con l’Azionario Asia Pacifico ex Giappone che guida il mercato con una performance del + 7,14%.

Tra i Paesi emergenti due le microcategorie che hanno chiuso il trimestre in territorio negativo: l’Azionario Paesi emergenti America Latina, che segna una performance negativa nel trimestre, pari a – 1,18% e l’Azionario Brasile, che registra una performance cumulata addirittura del – 6,45%, registrando il livello di rendimento più basso all’interno dei mercati emergenti. Tuttavia, ponendo l’attenzione verso i singoli mesi del trimestre è possibile notare come le performance di queste due categorie dopo i risultati fortemente negativi del mese di gennaio, vedono un trend al rialzo dei rendimenti, che li ha portati a chiudere il mese di marzo con performance molto positive.

Molto bene l’Azionario Russia che ha chiuso il trimestre con un + 11,66% e con performance positive all’interno di tutti i singoli mesi.

In discesa l’andamento mercato Cinese, rappresentato dall’Azionario Grande Cina e dall’Azionario Cina, che pur chiudendo il trimestre con rendimenti positivi (+ 5,36% ; + 3,24%), ha visto una correzione dei rendimenti dal (+ 7,59% ; + 7,55%) nel mese di gennaio, fino ad arrivare a risultati negativi (- 2,15% ; - 3,12%) nel mese di marzo.

 

Il comparto settoriale chiude il trimestre con un risultato positivo (+ 7,22%), con l’Azionario servizi finanziari che registra la performance più elevata (+ 16,49%), seguito dall'Azionario energia, materie prime e oro e dall’Azionario Industria, con performance rispettivamente pari a (+ 15,21%) e (+ 11,71%).

In territorio negativo l’Azionario real estate Europa (- 0,89%) e l’Azionario Oro, che registra una performance addirittura del – 7,05%, segnando il risultato peggiore, a livello di microcategorie, di tutto il mercato azionario.

Entrando nel dettaglio dei singoli mesi, il comparto settoriale mostra, come visto per il comparto geografico un risultato più contenuto per il mese di gennaio e un andamento al rialzo per il mese di marzo, con il mese di febbraio che, contrariamente, segnala la presenza di alcune performance negative, come il – 7,68% dell’Azionario Oro.

 

Ma quali sono stati i prodotti, appartenenti al comparto geografico e al comparto settoriale che hanno messo a segno le migliori e le peggiori performance all’interno del I° Trimestre 2021? E come è stato il loro comportamento all’interno dei mesi di gennaio, febbraio e marzo?

 

Top 5 e Flop 5 Azionario geografico

 

Top 5 e Flop 5 Azionario Settoriale

A livello geografico nella top 5 dei prodotti del primo trimestre 2021 prevale l’Azionario USA con un prodotto small cap e due prodotti value. Nella Flop 5 si posizionano invece prodotti dell’Azionario Paesi Emergenti. Come conferma di quanto osservato nella precedente analisi, a livello settoriale la top 5 è popolata esclusivamente da prodotti Azionario Energia, materie prime e oro mentre e la Flop 5 da prodotti Azionario Oro.

 

Da .