Performance YTD del comparto obbligazionario

Pubblicato il 04/06/2020 - Alessia Vicario
un'analisi delle performance registrate dalle macrocategorie obbligazionarie Quantalys dal 01.01.2020 al 31.05.2020
  • Nel mese di febbraio, quando i mercati internazionali hanno cominciato a reagire al diffondersi del Coronavirus, tra le categorie obbligazionarie solo il comparto Dollaro USD e l’Asia hanno registrato valori di performance ad un mese positivi, rispettivamente pari al +1,0% e al +0,9%. Le categorie obbligazionarie legate alle valute (Dollaro sulle diverse scadenze, Franco svizzero e Yen) sono riuscite, nella prima fase dell’emergenza sui mercati, a soddisfare il ruolo di beni rifugio riuscendo a sovraperformare la performance delle migliori categorie azionarie. Nello stesso periodo i valori più bassi sono stati registrati dall’Obbligazionario Convertibile (-1,6%) che raccoglie i fondi che investono nelle obbligazioni convertibili emesse da società private e che riconoscono un’opzione di acquisto sulle nuove azioni dell’emittente.
  • Nel mese di marzo, con il crollo generalizzato dei mercati, il comparto obbligazionario nel suo complesso ha registrato il -7,3% con le perdite maggiori messe a segno dai Paesi Emergenti che in un solo mese hanno registrato il -12,6% e dall’Obbligazionario Europa (-10,4%). Le performance migliori sono state invece registrate dall’Obbligazionario Inflation Linked legato appunto all’inflazione e dall’Obbligazionario Dollaro US che ha continuato a rappresentare per gli investitori il porto più sicuro.
  • Ad aprile, analogamente a quanto successo sui mercati azionari, anche sui mercati obbligazionari si è assistito a un rimbalzo, cominciato a fine marzo, che ha permesso di registrate valori ad un mese positivi per tutte le macrocategorie obbligazionarie con in testa l’Obbligazionario Convertibile +5,0%.

Sull’intero periodo (dal 01.01.2020 al 31.05.2020) nel comparto obbligazionario sono crollati i paesi emergenti e l’Europa che hanno rispettivamente perso in quattro mesi il -12,6% e il -10,4% mentre il dollaro USD si è rivelato la categoria obbligazionaria con la performance migliore, nonché l’unica, sull’intero periodo, a registrare valori positivi (+1,6%) nonostante le perdite registrate nel mese di marzo (-5,0%).

 

TOP E FLOP TEN CATEGORIE OBBLIGAZIONARIE QUANTALYS

 

Tra le migliori categorie obbligazionarie per performance YTD risulta predominante la presenza di categorie legate al dollaro sia sulle diverse scadenze che sulle diverse specializzazioni. Sul fronte delle scadenze al primo posto il medio lungo termine (+7,39%), seguito dall’all maturities (+3,61%). Al 6° posto presente anche il breve termine con una performance del +1,57%. Sulle diverse specializzazioni gli indicizzati all’inflazione fanno meglio dei convertibili che rispettivamente al 3° e al 9°posto registrano negli ultimi quattro mesi il +3,51% e il +0,44%. Tra le categorie legate all’Euro bene la scadenza lunga sia governativa (+0,90%) che corporate (+0,18%).

Agli ultimi posti è predominante la presenza delle categorie obbligazionarie High Yield sia sulle diverse aree geografiche (Europa e Globale) che sulle diverse valute dove osserviamo che il comparto high yield in euro ha perso più del corrispettivo in dollari (-6,06% vs -4,06%).

Da Alessia Vicario Financial Data Analyst presso Quantalys Italia.